cucina cucine

Cucina, il colore “giusto”

La scelta della cucina, di per sè, resta uno tra i momenti più importanti da affrontare, quando si arreda una casa. Ci si preccupa dello stile, dei dettagli, dei materiali e della forma, ma soprattutto del colore.

Che si scelga uno stile moderno o tradizionale il colore contarddistingue quella “personalità” che la cucina prende rendendola in qualche modo “nostra ed unica”.

Gusto, praticità, funzionalità ed emozioni si allineano perfettamente nel momento il cui trovaimo il colore “giusto” e che fa al caso nostro.

Ecco quindi alcuni accorgimenti da tenere in considerazione al “momento della scelta” della cucina dei nostri sogni, che ci permetteranno di combinare creatività e versatilità ma senza dover rinunciare alla personalizzazione che più ci aggrada.

In primis, scegliere una cucina componibile, ci darà modo non solo di gestire al meglio lo spazio che abbiamo a disposizione, ma anche di rapportarci ad una, sicuramete più ampia, gamma di finiture, colori e materiali messi a disposizione dall’azienda produttrice.

Il secondo elemento da prendere in analisi riguarda i componenti già presenti all’interno dell’abitazione, come infissi e pavimento che, per quanto possano non essere di nostra preferenza perché scelti da precedenti proprietari, se conciliati alla scelta che faremo, daranno sicuramente quell’unicità al contesto che lo renderà coerente al punto di potenziarne l’effetto finale. Se scelto in maniera opportuna, il colore della cucina, in questo caso, farà da legante tra le cromie degli infissi e dei pavimenti, bilanciandone lo stile.

Ipotizziamo quindi di vivere in un vecchio stabile industriale, che oggi definiremmo loft, in cui sono presenti materiali ed elementi fin dall’origine e dall’aspetto tanto minimalista quanto “essenziale” nel vero senso del termine. Abbiamo un vecchio pavimento che risale alla metà del secolo scorso e dei grandi infissi composti di soli ferro e vetro. Siamo da sempre amanti dei colori vivaci ma ciò nonostante sappiamo che in un ambiente del genere sarebbe assolutamente indicato scegliere una cucina dai toni neutri, privilegiandone l’aspetto con soli pochi accenti cromatici dati da alcuni complementi di arredo piuttosto che dal colore delle pareti stesse, più facilmente modificabile nel tempo.

Se invece abbiamo a che fare con una struttura e dei materiali altamente anonimi, un colore acceso potrebbe fare al caso nostro, regalando un’identità ben precisa all’intera stanza.

Prendiamo invece ora in considerazione di averre a disposizione una stanza la cui pianta si sviluppa in maniera singolare, con un unico punto d’entrata di luce naturale che vogliamo e abbiamo necessità esaltare. L’obiettivo dovrà essere quello di sfruttare al meglio questa caratteristica, combinando elementi che possano donare linearità e leggerezza senza appesantirne l’insieme. Vetro e materiali innovativi, che avranno come caratteristica primaria la trasparenza, saranno validi alleati per creare struttura escludendo un impatto visivo troppo forte e pesante.

Fatte queste premesse è bene ricordarsi che nessuna regola matematica e nessun un algoritmo informatico saranno in grado di darci precise indicazioni da seguire per arredare casa ottenendo il risultato “ideale”. C’è chi tra noi predilige le forme pulite e minimaliste e chi invece preferisce un ambiente caldo e accogliente elegante e moderno al tempo stesso. E’ importante che l’arredamento rifletta il nostro stile e la nostra emotività, ma non dobbiamo dimenticare che la cucina dovrà essere prima di tutto pratica e funzionale, oltre che bella. Ecco perché è importante dedicare il giusto tempo alla progettazione.

Sicuramente mettersi nelle mani di un esperto potrà darci la possibilità di prendere in considerazione scelte alle quali non avevamo pensato e, ascoltarne i consigli, potrà renderci altamente soddisfatti del connubio tra interpretazione personale e professionale.

INTERNI DESIGN ARREDAMENTO

Contattaci: 0124 25912 – info@interni-design.it

Continua a leggere...